Domande Frequenti

A partire da che età posso provare ad accedere al Centro di Formazione Professionale?

L’età minima per accedere ai Corsi di Formazione Professionale è di 10 anni.

Fino a che età posso fare domanda di audizione?

L’età massima per l’accesso ai corsi di Avviamento, Formazione Professionale e Perfezionamento è di 25 anni. Oltre tale età crediamo che i giovani danzatori che vogliono intraprendere il percorso professionale debbano confrontarsi direttamente con il mondo dello spettacolo.

C’è un limite massimo di ammissioni annuali?

Non c’è un limite prefissato, ma si tende a puntare sulla qualità della formazione del singolo allievo piuttosto che sulla quantità. Pertanto l’obiettivo è quello di formare corsi con un massimo di 10 allievi per classe.

Vi sono dei criteri per accedere alla scuola?

Si. Ogni aspirante allievo viene valutato non solo a livello tecnico ma anche in base a criteri fisico-attitudinali. La danza è un lavoro molto difficile, che richiede una costituzione fisica ed una psiche molto forte.

Cosa devo fare per accedere alla scuola?

Il primo passo per l’accesso ai corsi di Formazione Professionale è il superamento di una pre-selezione (che avviene su base fotografica-documentale o tramite selezione del candidato in concorsi dove sono presenti docenti dell’Ateneo della Danza), seguita da un colloquio motivazionale. Dopo il superamento della pre-selezione, il danzatore viene ammesso all’audizione, che si svolgerà sotto forma di lezione per valutarne appieno le capacità fisico-attitudinali. Per tale selezione non è richiesta pertanto la preparazione di nessuna variazione o coreografia. A discrezione della Direzione, l’accesso definitivo ai Corsi di Avviamento e di Formazione Professionale può avvenire dopo un periodo di prova che può variare a seconda del giudizio della Commissione esaminatrice. Alla fine di questo periodo di prova l’allievo entrerà di diritto a far parte del Centro di Formazione Professionale.

Ci sono diversi livelli di inserimento?

Si. Al momento dell’audizione, l’allievo selezionato verrà valutato da una commissione di docenti e dal nostro Direttore Artistico, i quali valuteranno il livello di inserimento dell’allievo e se vi è, per quest’ultimo, la necessità di seguire dei corsi di recupero. Al termine di questi ultimi l’allievo dovrà sostenere un esame per certificare l’avvenuto recupero del debito formativo.

Quanto dura il Corso di Formazione?

Dipende dal livello di inserimento e dall’età. La durata del corso viene infatti concordata con il Consiglio Didattico in base al livello dell’allievo.

Vi sono numerose ore di lezioni giornaliere. Bisogna seguirle tutte?

Si, la frequenza ai corsi è obbligatoria. Le presenze vengono prese quotidianamente e in caso di un elevato numero di assenze il consiglio didattico può provvedere ad un provvedimento disciplinare.

Vi sono anche dei corsi teorici da seguire?

Si. Oltre alle attività regolari previste dai programmi l’Ateneo della Danza organizza seminari periodici di Biomeccanica della Danza in Acqua®, Anatomia, Alimentazione, Storia della Danza, Biomeccanica Teatrale e Musica.

Come vengono valutati gli allievi?

L’anno accademico è diviso in tre trimestri, al termine di ognuno dei quali verrà consegnata una pagella valutativa riportante una votazione corrispondente ad ognuna delle materie seguite ed una giudizio complessivo. L’esito complessivo dei trimestri è fondamentale per il passaggio all’anno successivo. Il voto di sufficienza per passare alla classe superiore corrisponde al 6 in una scala di valutazione con un minimo di 1 ed un massimo di 10. Per accedere alla classe superiore la media complessiva deve essere superiore alla sufficienza. Qualora l’allievo riportasse in alcune materie una valutazione inferiore al 6, fermo restando una media equivalente o superiore al 6, potrà essere ammesso all’anno successivo con riserva, riportando debiti formativi da recuperare internamente alle ore della materia interessata nell’anno accademico successivo. Qualora l’allievo non raggiunga una media del 6, questo non potrà essere ammesso all’anno accademico successivo, ma potrà ricandidarsi alle audizioni per rientrare nel programma del corso professionale.

Alla fine del corso viene rilasciato un certificato che attesti il percorso compiuto?

L’esame di fine percorso è previsto al termine del VIII anno. L’esame viene effettuato di fronte ad una commissione esaminatrice composta dai docenti del corso ed un membro esterno di riconosciuta fama internazionale. A superamento dell’esame finale, verrà rilasciato un Attestato di Frequenza al Corso di Formazione Professionale ed una Lettera di Referenza redatta dal Direttore Artistico del Centro. Inoltre i ragazzi dell’ultimo anno vengono preparati per presentarsi agli esami del National Training Curriculum dell’American Ballet Theater®.

Il certificato rilasciato ha validità di diploma per accedere in compagnia?

I certificati rilasciati sono due: attestato di frequenza interno e diploma dell’ABT NTC® (qualora l’allievo superi l’esame finale). E’ giusto ricordare, però, che un coreografo non seleziona un danzatore per i titoli acquisiti ma lo osserva in sala durante le prove e le audizioni.

Che legame c’è tra Ateneo della Danza e American Ballet Theatre®?

L’Ateneo della Danza, grazie al percorso didattico conseguito dal direttore artistico Marco Batti, è orgogliosa di includere all’interno dei propri programmi il National Training Curriculum dell’American Ballet Theatre®, un programma di formazione che si sviluppa in otto livelli e che combinano l’alta qualità della formazione artistica con i principi fondamentali della salute del ballerino e lo sviluppo del bambino. Il National Training Curriculum si sviluppa e si adatta alle varie fasce di età degli allievi, impostandone le basi per il raggiungimento di un’alta qualità nella formazione coreutica. I docenti certificati, seguendo il corretto percorso basato sulla metodica Vaganova e le linee guida del National Training Curriculum ABT®, preparano gli allievi non solo ad affrontare la prova d’esame ma a raffrontarsi con un’eventuale inserimento del lavoro, garantendogli una formazione completa, poliedrica ed al passo con i tempi. Il corso di studi termina con la presentazione dell’allievo all’esame finale presso la prestigiosa scuola Jacqueline Kennedy Onassis School ® (scuola dell’American Ballet Theater ®).

E una volta finita la scuola? Che opportunità lavorative offre l’Ateneo della Danza ai suoi allievi?

La nostra politica è quella di creare, per ogni nostro allievo, un percorso di studi specifico che lo porti a trovare il proprio posto nel mondo della danza (anche per tale ragione è importante il colloquio motivazionale all’ingresso della scuola, per capire le aspettative dell’allievo per il suo futuro). Obiettivo dell’Ateneo della Danza è dunque quello di formare ballerini che sappiano affrontare le sfide lavorative, inserendoli in maniera graduale nel mondo del lavoro attraverso la presentazione ad audizioni, concorsi in Italia e all’estero, tirocini presso note compagnie (tra cui la Compagnia Balletto di Siena) e preparazione a provini.

Come sono alloggiati gli studenti?

Gli allievi fuorisede del Corso di Formazione Professionale dell’Ateneo della Danza potranno essere ospitati presso la nuova foresteria, sita a pochi metri dal centro e dalle sale di danza. Alloggiati in miniappartamenti con uso comune dei locali lavanderia, sala studio e sala relax, gli allievi potranno inoltre usufruire (su richiesta) del servizio mensa, con menù settimanali concordati con la supervisione della dietista del centro.

E a livello medico? C’è qualcuno che segue gli allievi?

Gli allievi del Centro di Formazione Professionale vengono monitorati e seguiti a livello medico da uno staff coordinato da un Direttore Sanitario e costituito da un fisioterapista, una dietologa ed una psicologa, di supporto al corretto sviluppo psico-somatico. Inoltre gli allievi vengono seguiti da massaggiatori ed istruttori certificati Gyrotonic®, Gyrokinesis® e Pilates. Lo stesso Direttore Sanitario fa le veci del Medico di Famiglia per i ragazzi fuorisede.

Quali scuole possono seguire gli studenti che devono ancora completare il proprio percorso di studi scolastico?

Gli allievi del corso di Formazione Professionale che devono ancora completare il proprio percorso scolastico, saranno inseriti in strutture statali (o su richiesta private) e monitorati da tutor nel loro indirizzo di studio. Per maggiori informazioni sulle strutture scolastiche presenti a Siena consultare la pagina “Vivere e Studiare a Siena“